Widget Image
Subscribe to newsletter
[immagine] Lavit_collection_cup_Varese_2018.jpg

Invia la tua adesione a

info@lav-solutions.com indicando: nome e cognome, circolo di appartenenza, handicap.

Invia la tua adesione a

info@lav-solutions.com indicando: nome e cognome, circolo di appartenenza, handicap.

SABATO 26 MAGGIO – Quarta tappa Lavit Collection Golf Cup 2018 – Varese Golf Club

REGOLAMENTO ed INFORMAZIONI:

[immagine] Golf_Club_varese_logo.jpg

Formula Gara: 18 buche Stableford – 3 categorie

Premi: 
1°, 2°, 3° Netto per categoria

1° Lordo
1°Lady
Nearest to the pin femminile
Nearest to the pin maschine

Alla gara seguirà cocktail di premiazione gentilmente offerto da Ca’ d’Or Wine.

Tariffa riservata Lavit Collection Friends:
gara + green fee 70€

 

IL CAMPO


Il percorso descritto da Alberto Binaghi: allenatore e responsabile tecnico delle Squadre Nazionali Dilettanti; coach di Matteo Manassero.

“Varese si può definire un campo vecchio solo per la data di nascita; per il resto credo sia un percorso ancora in grado di ospitare manifestazioni importanti.

Il fatto che quasi tutte le buche si stringono notevolmente all’altezza dei 230 metri suggerisce che non sia un campo per “picchiatori” ed è uno dei motivi per il quale, nonostante i notevoli vantaggi portati dalle tecnologie delle nuove attrezzature negli ultimi dieci anni, gli scores non siano scesi cosi drasticamente come in altri percorsi. Oltre alla varietà della natura in cui è immerso, Varese offre 18 buche nelle quali non esistono doppioni, ogni buca è infatti completamente differente dalle altre.

Il campo è stato disegnato su un terreno già di natura molto mosso e la caratteristica principale è quindi che raramente vi capiterà di giocare un colpo con la palla perfettamente in piano. Dal tee inoltre, essendoci molti dog-leg dovete sapere lavorare la palla sia in draw che in fade e in alcuni casi saper rinunciare al drive, per non correre troppi r

ischi e piazzare la palla nei punti più larghi del fairway con un ferro o un legno 3.
Per quanto riguarda il colpo al green giocherete tutti i bastoni a vostra disposizione nella sacca in quanto vi è un perfetto equilibrio fra le buche lunghe, medie e corte sia che si parli di par 5, 4 o 3.

Per questi motivi, per ottenere buoni risultati a Varese bisogna, essere giocatori completi ed avere tutti i colpi nella sacca!
Un consiglio: per chi avesse problemi con lo slice cerchi di guarire in tempo in quanto, unica pecca del campo, tutti i problemi sono sulla parte destra dei fairways.

La buca più difficile è sicuramente la 16 ma quella dove si può perdere facilmente più di un colpo è la 4. Alcuni greens sono molto mossi e presentano scalini molto accentuati ma, fortunatamente, non sono quasi mai rapidi ed è quindi più facile non incorrere negli odiati tre putts.

Buon gioco”

[immagine] Golf_Club_varese_buca_15.jpg

 

IL CIRCOLO

Il Golf Club Varese, fondato nel 1897, si è stabilito nell’attuale sede di Luvinate nel 1934.
L’attuale percorso, progettato originariamente dagli architetti Gannon e Blanford e ampliato a 18 buche verso la metà degli anni ’50, è un par 72 ondulato e tecnicamente molto interessante. Ogni buca, immersa tra il verde di maestose piante secolari, offre scorci di incomparabile bellezza panoramica che raggiungono la Catena del Monte Rosa, i Laghi Maggiore, di Varese e di Monate, nonché le colline del Sacro Monte e del Campo dei Fiori, immediatamente alle spalle del campo da golf.

La vicinanza delle Prealpi e l’altitudine (425 mt.slm) permettono al nostro percorso di godere di un clima piacevolmente fresco in estate e mai troppo rigido durante l’inverno: il nostro Club è infatti aperto per tutto l’anno.
Grazie alla sua validità tecnica, il Golf Club Varese ha ospitato nel passato un Open d’Italia e più recentemente, nel 2012, una tappa del Challenge Tour, il secondo circuito professionistico europeo. Ogni anno è sede di importanti gare nazionali assolute e giovanili e di prestigiose finali di circuito.
Il percorso è caratterizzato da diverse buche dog-leg, da parecchi dislivelli e da green di piccole dimensioni. La buca più suggestiva è la 10, una par 4 in discesa il cui orizzonte sfocia sul lago di Varese e sulle Alpi.

La Club House del Golf Club Varese è un antico Convento, esempio di architettura Romanico-Lombarda, edificato nel XII° secolo dai “Magistri Comacini” che ospitò le suore Benedettine fino al XV° secolo quando San Carlo Borromeo ne decretò la chiusura.
L’edificio è caratterizzato dal magnifico chiostro e dalla Chiesa, recentemente restaurata. All’ingresso dell’ambiente dove oggi vengono effettuate le premiazioni si possono ammirare affreschi probabilmente risalenti al 1500. Dalla terrazza si gode un magnifico panorama sulla buca 1 e sul Lago di Varese.

La Club House ospita la Segreteria, il Ristorante ed il Pro Shop.

IL RISTORANTE

Il Bar ed il Ristorante sono ubicati all’interno della Club House; il gestore è lo Chef Giovanni Maretti. Il grande salone principale è caratterizzato da ampie vetrate che si affacciano sulla buca 18. Durante le belle giornate è possibile usufruire della splendida terrazza, dove si degusta la cucina dello Chef godendo di una spettacolare vista sulla buca 1 e sul lago di Varese.